RE CAMICIA, CAMIS E TUNICA INTERIOR - Le Vele Camicie

RE CAMICIA, CAMIS E TUNICA INTERIOR

Conoscete esattamente le origini della camicia? Sono antichissime, vedrete…

La camicia affonda le sue radici nell’antica Roma del III secolo d.C. Dal suo iniziale utilizzo ad oggi, nonostante i diversi cambiamenti subiti, ha tuttavia mantenuto la stessa medesima importanza nel guardaroba maschile.

Fino all’anno 1000 era impiegata come indumento intimo, Tunica Interior: realizzata in cotone o lino, era piuttosto lunga, sprovvista sia di apertura con bottoni, sia di maniche e colletto, avendo funzione di sottoveste.

Successivamente il Camis, importato dai Crociati dalla Persia, è ciò che inizia a definire la struttura della camicia, con maniche tagliate e cucite separatamente al corpo della camicia e con scollatura aperta sul collo.

Nel Medioevo i cavalieri usavano quelle ricamate dalle loro dame, come segno d’amore. Verso la fine del 600 fu ornata di pizzi e divenne lo status symbol che divideva l’aristocrazia dalla plebe.

Nel tardo Rinascimento viene data importanza al colletto. Fino ad allora infatti il collo della camicia era quello noto adesso come colletto alla coreana. Dalla Spagna all’Italia si fecero avanti dei girocolli opulenti con arricciature e pizzi che costringevano ad un portamento rigido obbligato. Solo successivamente vennero abbandonati per dar spazio a modelli meno vistosi.

Nonostante le infinite varianti di camicia apparse nel corso dei secoli, la camicia ha mantenuto la sua classicità e importanza. Con il diffondersi dello sport, diventò anche camicia sportiva, in flanella o di jeans.Oggi come allora, sono i tessuti, il colletto, i polsi a conferire alla camicia un aspetto ed una portabilità diversi, lasciando tuttavia la camicia un capo d’abbigliamento destinato a restare nel costume sociale.

Capo d’abbigliamento RE  dell’outfit maschile.

 

foto da ‘Il mondo elegante’, 1874.

-LeVele-

Categorie

Copyright © 2018 Le Vele Camicie | P.IVA: 02013030818